Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da marzo 23, 2008

Il nuovo codice dei beni culturali e del paesaggio

FONTE: greenreport.it FIRENZE. Siamo dunque ad un ulteriore aggiornamento del Codice. Appena prima della fine della legislatura, il Ministro Rutelli ha saputo onorare l’impegno a suo tempo assunto intorno alla rivisitazione del Codice Urbani. Quali le modifiche più significative? Innanzi tutto il ruolo delle Soprintendenze. Che si sposta da un modello meramente difensivo (e quindi ex post) ad un modello più progettuale (ex ante). L’art. 135 riformato stabilisce, infatti, che in fase di redazione dei Piani Paesaggistici, le Regioni sono tenute a coinvolgere attivamente il MiBAC (e quindi le Soprintendenze, che del Ministero sono le articolazioni territoriali). Si supera quindi lo schema “piano + vincolo + nulla osta”, e si assume invece un modello (assai più responsabilizzante per tutti) di co/pianificazione tra Stato e Regione in materia paesistica. Per questo il Codice prevede anche l’obbligo di formare delle speciali Commissioni (di cui di diritto fanno parte: il Direttore General

A Manciano un nuovo Centro gioco per i bambini

FONTE: maremmanews.tv Manciano: Una nuova struttura al servizio delle famiglie e dei bambini più piccoli, in età compresa tra i 18 e i 36 mesi.È il nuovo Centro gioco educativo che il Comune di Manciano ha realizzato in via Turati, accanto alla Scuola materna, che sarà inaugurato venerdì 28 marzo alle 16. Il Centro gioco ha un orario flessibile, adattabile alle esigenze delle famiglie, i bambini non fanno il riposo pomeridiano e, per il momento, non è previsto il consumo di pasti, in quanto la struttura seguirà un orario solo antimeridiano. Scegliendo questo sistema il Comune ha potuto garantire costi più contenuti rispetto alla retta di un asilo nido pubblico, creando nel contempo una struttura adeguata alle necessità delle famiglie. Il Centro, che potrà accogliere fino a 18 bambini, è stato realizzato accanto alla scuola materna, in modo da poterlo integrare con i locali della scuola stessa. I bambini così si muoveranno in ambiente familiare anche quando passeranno al livello su