mercoledì 5 marzo 2008

Le ragioni di una scelta improcrastinabile

Voto solo ai referendum ... se mai ce ne saranno altri!
Il nostro diritto, già ridotto in passato alla scelta del meno peggio, con l'attuale competizione politica è stato ulteriormente ridotto alla semplice speranza di evitare il peggio assoluto.
Per un Campano, poi, la cosa si complica ulteriormente. Infatti, votare per l'uno o per l'altro, vuol dire votare per chi continua a condividere la politica ed il modo di amministrare della locale giunta Regionale, o per chi pur avendo avuto la possibilità di liberarci dall'incopetenza di questi amministratori della"Munnezza", ha ritirato la coda tra le gambe rinunciando, a nostro discapito, di avvalersi di tale possibilità. In fine, votare per una qualsiasi delle altre piccole liste, vuol dire comunque votare per chi darà il proprio appoggio ad uno dei due (il miglior offerente).


Versione integrale con indignazione della Prestigiacomo
Parte1

Parte 2