martedì 12 febbraio 2008

VALLE D'AOSTA: SOSTEGNO BIOEDILIZIA PER INCENTIVARE RISPARMIO ENERGETICO

(NOTIZIARIO AMBIENTE, AGRICOLTURA, ENERGIE VALLE D'AOSTA)
FONTE: Regione autonoma Valle d'Aosta


(ANSA) - AOSTA, 12 FEB - La Regione autonoma Valle d'Aosta ha istituito incentivi economici per sostenere iniziative di sperimentazione che perseguono obiettivi di sicurezza, di qualità edilizia, tipologica e ambientale, di ecocompatibilità, di risparmio energetico e di bioedilizia. A tal fine sta mettendo a punto una serie di norme a integrazione dei regolamenti esistenti che tendano a migliorare la qualità globale degli edifici, inserendo elementi di incentivazione all'utilizzo di tecniche, materiali e soluzioni progettuali che determinino sostenibilità e qualità edilizia. Di fatto la Regione apre la strada all'isolamento termico e all'utilizzo delle fonti energetiche alternative quali i pannelli solari, fotovoltaici e, in futuro, l'eolico. Al Tavolo di lavoro siede pure Marco Savoye, presidente dell'associazione Energaia che vuole contribuire a costruire una Valle d'Aosta ecocompatibile.

L'associazione dispone un patrimonio di conoscenze che sulla bioedilizia e sulla risorsa legno che mette gratuitamente a disposizione dei privati e delle pubbliche amministrazioni. Volo più Hotel con TUI.itAnche perché, sostiene Energaia, "nell'edilizia pubblica occorre promuovere l'adozione di tecnologie a ridotto impatto ambientale che sfruttano le energie rinnovabili al fine di contenere le emissioni in atmosfera ed ottimizzare l'efficienza energetica". Per l'associazione è necessario fornire alla comunità 'esempi concreti', "vale a dire sperimentazioni e progetti pilota - precisa Savoye - che applichino tecniche di edilizia sostenibile in modo da permettere la verifica dei vantaggi dati dall'utilizzo dei principi di risparmio delle risorse e di qualità del costruire". (ANSA).